Stats of the week #6: Facebook, social media e realtà aumentata

Articolo blog
03/04/2017 • scritto da Domenico Armatore
0 Flares 0 Flares ×

Nuova settimana, nuovo appuntamento con “Stats of the week”, la nostra panoramica sulle statistiche più importanti riguardanti il digitale. Questo appuntamento è dedicato a Facebook, social media e realtà aumentata. Pronti? Partiamo ☺

1. Su Facebook il 63% degli utenti ascolta musica in streaming

Secondo questo studio condotto da GlobalWebIndex, il 63% degli utenti Facebook intervistati ha dichiarato di utilizzare un servizio di musica in streaming.

Questo dato, che potrebbe sembrare secondario, è in realtà estremamente interessante perché sottolinea l’importanza di Facebook come canale di distribuzione musicale.

Se pensiamo all’importanza che i video stanno assumendo in quest’ultimo periodo sulla piattaforma e incrociamo i due dati, diventa più semplice comprendere l’importanza di Facebook per il settore musicale e non solo.

Infatti, questo scenario potrebbe essere interessante anche per i brand che non si occupano direttamente di musica ma che, grazie a eventuali nuove funzionalità che potrebbe offrire Facebook, avrebbero l’opportunità di comunicare valori e posizionamento utilizzando il mezzo di espressione più conosciuto a livello globale: la musica, appunto.

2. In Australia, Singapore e Nuova Zelanda, i social media sono i migliori canali per attrarre clienti

È sempre interessante osservare gli altri mercati per comprendere alcune tendenze che prima o poi si affermeranno anche in Italia. Per questo la nostra seconda statistica è dedicata a un mercato molto lontano dal nostro Paese, ovvero l’area dell’Asia-Pacifico.

In questo scenario, i social media si affermano come i migliori canali per attrarre nuovi clienti.

A rivelarlo è questo studio riportato da eMarketer nel quale ritroviamo una squarcio su un mercato tecnologicamente avanzato, ma dal quale possiamo trarre qualche insegnamento sull’utilizzo e sull’importanza dei canali social come strumenti di business a tutti gli effetti.

3. 9 consumatori su 10 affermano di non avere alcun interesse ad utilizzare la realtà aumentata in un prossimo futuro

Era uno dei trend del 2016, ma in realtà non è mai decollato del tutto: la realtà aumentata sembra aver perso il suo appeal e questo studio di HubSpot sembra confermarlo.

Le persone sembrano essere poco attratte dalle tecnologia e dai contenuti sviluppati su piattaforme di realtà aumentata. Si tratta di un dato estremamente interessante per le aziende che vogliono sperimentare nuovi linguaggi di interazione.

In questa fase, potrebbe essere utile spostare gli investimenti su altri linguaggi, come i chatbot, la realtà virtuale o le tecnologie vocali (3 trend in crescita in questo 2017).

E anche questa puntata di “Stats of the week” si è conclusa. Ci aggiorniamo alla prossima settimana!

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×