Stats of the week #4: Snapchat, Youtube e Facebook

Articolo blog
20/03/2017 • scritto da Domenico Armatore
0 Flares 0 Flares ×

Snapchat, YouTube e Facebook sono i protagonisti della quarta puntata di “Stats of the week”.

Con l’inizio della settimana non può certo mancare l’appuntamento con la nostra rubrica dedicata alle principali statistiche social e digital, grazie alle quali monitoriamo l’andamento dello scenario nel quale ci muoviamo.

Pronti, stats, via!

1. Il 64% degli utenti su Snapacht trova un brand ricercando il suo username

Secondo un report firmato Snaplytics, per il quale sono stati coinvolti 500 brand, il 64% delle persone intervistate ha comunicato di aver trovato un brand su Snapchat ricercandolo tramite username.

Questo dato, che a prima vista potrebbe sembrare ovvio e banale, in realtà sottolinea l’importanza per i brand di comunicare su altri supporti (digital e non) la propria presenza su Snapchat.

In sostanza il dato suggerisce di sfruttare al massimo altri canali sui quali i brand hanno già un certo seguito per comunicare la presenza su Snapchat rilasciando appunto l’username.

Il report, che analizza molte altre metriche, dà alcuni suggerimenti su come far crescere la propria follower base sul canale (potete scaricarlo qui).

2. Su YouTube il consumo di video aumenta ogni anno del 100%

Non tende a rallentare il consumo di video online e in particolare su alcuni canali “video centrici”. Secondo quanto riportato da Livestream, su YouTube ogni anno il consumo di video aumenta del 100%.

L’immediatezza del racconto e la semplicità di fruizione hanno garantito un forte successo di questa tipologia di contenuto, che conferma la sua importanza su quasi tutte le piattaforme digitali (vedi Facebook).

Si conferma centrale quindi per le aziende sviluppare una video content strategy efficace, prodotta tenendo conto dei canali di distribuzione.

Questo dato, inoltre, suggerisce di non sottovalutare YouTube come canale di video content marketing, soprattutto se si considera che YouTube è la principale piattaforma social in Italia in termini di utilizzo.

3. L’85% dei video su Facebook viene visualizzato senza audio

Rimaniamo in ambito video ma spostandoci su un’altra piattaforma social: secondo uno studio riportato da Buffer, l’85% dei video su Facebook viene visualizzato senza audio.

Sembra che Facebook si sia accorto di questo problema e abbia corso ai ripari con una nuova feature che di default attiva l’audio sui video fruiti dagli utenti (è possibile modificare questa funzionalità dalle impostazioni del profilo).

Questa funzionalità potrebbe essere, però, percepita come qualcosa di troppo invasivo, rivelandosi così controproducente. Staremo a vedere come risponderanno le persone.

Si conclude qui la nostra puntata, ci rileggiamo la settimana prossima con la quinta puntata di “Stats of the week”. 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×