Social Media Soup – Maggio

Articolo blog
06/06/2017 • scritto da Mariangela Napolitano
0 Flares 0 Flares ×

Il segreto di una buona zuppa? Dosare bene tutti gli ingredienti, imparare a conoscerli e scoprire le infinite possibilità e le sfumature di ognuno di essi. È così che nasce il nostro nuovo appuntamento mensile con i tanti social media updates qui in Liqueedo.

Cosa c’entra la zuppa, vi starete giustamente chiedendo. Beh, la nostra è davvero speciale, una Social Media Soup che mensilmente accompagnerà i vostri palati e vi terrà aggiornati su tutte le novità di questo mondo dei social media tutto da degustare.

Cosa aspettate? Consultate il menù e scoprite con noi cosa consiglia oggi lo chef!

News da Facebook, stop a ClickBait e Fake News

Proprio così, Facebook dichiara guerra ai titoloni acchiappa click, alle false notizie e ai siti che offrono informazioni e contenuti scadenti.

Impossibile non tenere conto che molta dell’informazione e delle news passano ormai anche per i canali social, se non principalmente per essi, per questo l’obiettivo di Facebook e del suo team è fare in modo che esse siano autentiche.

“People tell us they don’t like stories that are misleading, sensational or spammy. That includes clickbait headlines that are designed to get attention and lure visitors into clicking on a link. In an effort to support an informed community, we’re always working to determine what stories might have clickbait headlines so we can show them less often.”

Proprio in funzione di questa maggiore trasparenza, Facebook ha deciso di ridurre la visibilità nel News Feed ai link di Siti Web scadenti o con pubblicità troppo invasiva, nonostante gli investimenti effettuati da questi ultimi.

Gli esami non finiscono mai, nemmeno sui social

A questo potremmo collegare anche la scelta di voler introdurre un mini questionario di tre domande da richiedere ai nuovi membri dei Gruppi Facebook in fase di approvazione. Gli amministratori e i moderatori del gruppo, dopo aver valutato le eventuali risposte, potranno considerare o meno l’ammissione del nuovo membro.

Lo stesso Zuckerberg scrive:

“One of the things that we’ve seen in online communities, but also including offline communities, is that having an engaged and talented leader is one of the key things for making a strong community … but right now our Groups product hasn’t really been built to facilitate the leaders.”

Topics to follow, si ampliano gli interessi e le possibilità degli utenti

Un’altra importante novità è la possibilità da parte degli utenti di seguire non soltanto una o più Pagine, ma di effettuare nuove ricerche in base a particolari interessi, i Topics to follow per l’appunto. Qui potete approfondire l’esperienza del team di TechCrunch che ha potuto testare in anteprima questa nuova funzionalità del News Feed di Facebook.

News da Messanger, ci siamo rifatti il look

Ebbe sì, le Stories di Messanger restano, ma cambia il modo di visualizzare i contenuti all’interno dell’interfaccia  in modo da migliorare la navigazione e aiutare gli utenti a gestire tutte le nuove funzionalità.

nullnull

Insomma, un nuovo modo per sottolineare le nuove possibilità di comunicazione offerte agli utenti. In tal senso, Facebook annuncia che a breve sarà possibile gestire le app della sua grande famiglia attraverso una sola interfaccia: dei veri e propri coinquilini!

null

Sarà possibile gestire anche Messanger e Instagram direttamente da Facebook

Una manna dal cielo per chi potrà a breve gestire tutte le notifiche utilizzando un unico canale, potendo così interagire con le diverse app in modo più veloce e decisamente più smart. Qui un piccolo approfondimento.

News da Instagram, tra Mobile Web App, Stories e archivi virtuali

Instagram decide di implementare il suo Mobile Website aggiungendo la funzione che permette di condividere foto. Un piccolo passo verso l’app a cui resta comunque l’esclusiva di Video, Filtri, Stories e Direct Message.

Ma la novità più coinvolgente è quella dell’arrivo dei nuovi Face Filters nelle Instagram Stories.

null

Vi ricordano qualcosa? In effetti, con i nuovi filtri i contenuti si avvicinano ancora di più al “competitor” Snapchat.

Non finisce qui: assieme ai divertenti filtri che trasformano i vostri selfie, Instagram ha introdotto anche la funzione “Rewind” (potete trovarla subito dopo la Boomerang camera), un nuovo formato video in grado di registare un breve filmato automaticamente in reverse.

È possibile ora anche utilizzare il nuovo sticker Hashtag, una mention davvero funzionante che permette a chi guarda la Stories di cliccare sul testo ed esplorare i contenuti con lo stesso filtro.

Inoltre, a pochissima distanza dal lancio dello Stories Search di Snapchat, Instagram lancia nella sua sezione Explore, le Location Stories. Si tratta di uno strumento davvero utile che permette di aggregare in una sola pagina tutti i post (e presto anche le Stories?) localizzati nell’area in cui vi trovate in quel momento.

nullnull

 News da Snapchat, we want to break free

Piccoli brand è il vostro momento! Snapchat apre le porte del suo sistema advertising a tutti, trasformando così il suo ads manager in una sorta di self service di annunci pubblicitari. Andate qui per un approfondimento.

Ma non finisce qui, Snapchat cerca di aggiungere ancora un piccolo tassello per cercare di guadagnare punti su Facebook e famiglia, offrendo agli utenti tre nuovi servizi Business: Sponsored World Lenses, Audience Lenses e Smart Geofilter.

null

Attraverso le Sponsored World Lenses è possibile trasformare i propri selfie in vero e proprio advertising grazie all’aggiunta di filtri specifici sia in 2D che in 3D. In più Snapchat sta lanciando anche le Audience Lenses, che permottono a chi si occupa di advertising di acquistare Lenses già targettizzate in base alla localizzazione. Infine Smart Geofilter, un filtro di localizzazione automatico.

Tra i tanti tool creativi che Snapchat ha messo a disposizione degli utenti nel mese di Maggio, c’è anche la nuova Custom Story: una story a cui possono partecipare anche gli amici che la vivono con te, aggiungendo foto e video.

L’ingrediente segreto della nostra #SocialMediaSoup

Abbiamo deciso di concludere la nostra rubrica con l’update del mese che più ci ha divertito, quell’ingrediente segreto che rende unica questa grande scorpacciata digital mensile che è la nostra #SocialMediaSoup.

Questo mese l’ingrediente segreto riguarda Twitter e più precisamente l’hashtag #NuggsForCarter, diventato ufficialmente il tweet più ritweettato di sempre.

null

La storia di Carter Wilkerson ha davvero a che fare con una grande abbuffata, quella di una fornitura di nuggets di Wendy’s, una nota catena di food service americana, per un anno. Per vincerla Carter ha creato una vera e propria call to action: ottenere 18 milioni di retweet per poter vincere così il suo premio in alette di pollo fritto.

Ellen DeGeneris e il suo selfie alla notte degli Oscar 2014 hanno dovuto cedere lo scettro al giovane Carter e al suo famelico sogno. 

Ci vediamo a luglio con la prossima puntata di Social Media Soup!

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×

Potrebbe interessarti anche